Le Odle, il paradiso in terra

0

In questo articolo vi parlerò di una gita imperdibile in una tappa in Alto Adige: il gruppo delle Odle (in tedesco Geislergruppe).
Catena montuosa delle Dolomiti, situata nel Parco Naturale Puez-Odle tra la Val Di Funes e la Val Gardena. La vetta più alta, il Sass Rigais, arriva a 3.025 metri e può essere scalata.
Io vi proporrò due passeggiate molto più semplici, ma dal fascino indescrivibile.

Prima di partire

Come ho scritto si tratta di due camminate molto semplici, ma in montagna è bene indossare sempre delle scarpe adeguate, quelle da trekking per questi due percorsi sono ideali. Portate con voi una bottiglietta di acqua e in estate cappellino e crema solare protettiva.

Escursione alla malga Geisler

Dal parcheggio a pagamento della malga Zannes in Val di Funes (prezzo giornaliero aggiornato al 2019, 6 euro per auto) diversi sentieri raggiungono la malga, ma il più bello a mio parere è quello che percorre il sentiero Adolf Munkel.
Dal parcheggio prendete dapprima il sentiero n. 6 in direzione Ciancenon/Tschantschenon. Seguite poi il sentiero Adolf Munkel e il sentiero n. 35 fino al rifugio delle Odle/Geisleralm a 1996 mt di altitudine. Lo raggiungerete in circa 1 ora e 40 di cammino in leggera salita.
Contattando la struttura è possibile arrivare fino qui anche con un servizio di minibus.
La malga è spettacolare, dispone di uno splendido e vasto parco giochi per bambini e di un’area relax con seggiole e sdraio di legno, attorniata da simpatiche statue sempre in legno. Nonostante sia molto turistica si mangia divinamente. Ma le vere protagoniste sono loro: le Odle che da questa posizione sono semplicemente meravigliose. Non mi stancherò mai di osservarle!!
Proseguendo per qualche centinaio di metri, camminando in direzione delle Odle, si trova la Malga Casnago/Gschnagenhardt Alm, non ci ho mai mangiato quindi non vi posso dare un parere, ma qui c’è una visuale a 360° che lascia senza respiro e pare quasi di poter toccare le montagne con un dito.

Portate con voi una coperta per poter trascorrere qualche ora di relax in contemplazione dello splendido panorama.
Per il ritorno potete imboccare la stessa strada dell’andata, oppure prendere la strada forestale n. 34 e 36 che in un’ora e 10 circa vi riporterà al parcheggio.
Se avete passeggini dovrete percorrere la strada forestale sia all’andata che al ritorno.

Giro ad anello da Santa Maddalena a San Pietro

Per intraprendere questo percorso, molto tranquillo, la macchina va lasciata al parcheggio in centro a Santa Maddalena. Da qui in una decina di minuti si raggiunge la chiesa del paese da dove prendere poi il Sentiero Panoramico (Panoramaweg) in direzione San Pietro. Si prende poi il sentiero n. 11 fino al centro del paese di San Pietro. N.B. per una quindicina di minuti il sentiero panoramico scende ripido e con terreno sconnesso. Prestate molta attenzione a non scivolare e soprattutto indossate un paio di scarpe adeguate (NON scarpe da ginnastica!!). Per tornare al punto di partenza questa volta prendete il Sentiero del Sole (Sunnseitenweg)

Articolo successivoRead more articles

Lascia un commento